Las Tapas

tapas 1

 

Secondo una tradizione popolare l’origine della parola tapa è legata ad un aneddoto che ha come protagonista il re Alfonso XIII. Durante una visita nella provincia di Cádiz, passando per il Ventorillo del Chato, il re si fermò per riposare un po’, chiese un vino di Jerez e proprio in quel momento entrò una corrente d’aria dalla finestra. Affinché il vino non si riempisse di sabbia e di insetti portati dal vento, il cameriere ebbe la brillante idea di mettere una fetta di prosciutto sul bicchiere, tapandolo appunto. Il re chiese il motivo di quel gesto ed il cameriere, scusandosi, gli disse che l’aveva fatto per evitare che qualche insetto vi cadesse dentro. Al re piacque l’idea, mangiò la tapa, bevve il vino e ne chiese ancora. Quando i membri della Corte che lo accompagnavano videro la scena, chiesero lo stesso. Da qui la diffusione della tradizione della tapa.

Originariamente le tapas servite erano semplicemente olive e qualche arachide, oggi invece le bibite sono accompagnate da piattini di zuppe tipiche, polpette di carne in salsa e piccoli panini…potremmo quindi considerare il pinchito moruno, los calamares fritos, las albondigas, las patatas bravas, las croquetas o la tortilla de patata un semplice aperitivo? Provare per credere… vi leccherete i baffi!